SUNPATIENS: UNA FIORITURA PER TUTTI GLI USI

Marchio nazionale di Qualità – Comune Fiorito
Aprile 12, 2019
Sunpatiens-Compact
SUNPATIENS Compact
Maggio 23, 2019
Blog

SUNPATIENS: UNA FIORITURA PER TUTTI GLI USI

Sunpatiens-Compact

SUNPATIENS magenta con CALIBRACHOA bianca

SUNPATIENS: UNA FIORITURA PER TUTTI GLI USI

Gli elementi del successo della coltivazione

La genetica davvero unica di questa pianta annuale fa si che le prestazioni in giardino delle SunPatiens siano insuperabili rispetto a qualsiasi altra annuale da fiore stagionale.

Cosa le rende così speciali?

  1. Radici forti che penetrano rapidamente nel terreno e sono resistenti ai parassiti del suolo;
  • Piante che prosperano in qualsiasi condizione: temperature elevate, pioggia e umidità;
  • Versatilità nel posizionamento: da pieno sole a ombra;
  • Fioritura continua, senza sosta, dalla primavera all’autunno;
  • Coltivazione facile e a bassa manutenzione: bassa richiesta di fertilizzanti, fiori autopulenti, più vigorosa delle erbe infestanti;
  • Forte resistenza alla pioggia, agli insetti e alle più comuni malattie: non colpita da peronospora, non appetibile dalle lumache.

ACCLIMATAMENTO E DURATA

I SunPatiens tollerano temperature più fresche rispetto ai tradizionali Impatiens della Nuova Guinea, e per questo possono essere piantati prima, ma temperature notturne più fresche (meno di 11° C) possono limitare l’attecchimento e la crescita (con leggera bronzatura fogliame). Inoltre le piante in coltivazione, prima del trapianto, dovrebbero essere esposte almeno una settimana a piena luce (comunque sopra 50.000 lux) prima di essere piantate all’aperto, per preparare le piante a livelli di luce esterni più elevati. Grazie all’adattabilità alle basse temperature, queste continuano a crescere anche in autunno e la fioritura resiste fino a 3-5°C (fine ottobre).

Preparazione del terreno

Il primo fattore per avere successo con la SunPatiens è piantarla su un terreno idoneo: anche se è molto rustica, per uno sviluppo migliore predilige terreni di medio impasto, né troppo leggeri (sabbiosi) perché richiederebbe più acqua, ma nemmeno troppo pesanti (argillosi) e mal drenati che causerebbero asfissia radicale, seppur solo all’inizio coltivazione. La SunPatiens beneficerà dell’aggiunta di sostanza organica. Considerare quindi di integrare il letto con del terriccio torboso (meglio) e/o compost o altri prodotti organici per migliorare l’equilibrio della disponibilità di ossigeno e acqua per le radici.

L’intervallo di pH ideale sarà 5,8 – 7,0, ma tollera anche livelli più alti. Preparare le aiuole lavorandole ad almeno 15-20 cm. di profondità, per creare una tessitura uniforme del terreno, rimuovendo le erbacce. Lavorare l’aiuola omogeneamente in piano o in leggera pendenza per favorire il drenaggio, soprattutto nei terreni pesanti e scarsamente drenanti, per prevenire efficacemente malattie radicali o al colletto.

Programma fertilizzazione

I SunPatiens richiedono poco nutrimento ed una concimazione eccessiva può causare una riduzione della fioritura e degli steli deboli.

Una buona opzione consiste nell’incorporare al terreno un fertilizzante a lenta cessione ben bilanciato a ½ della dose tipica. Ciò soprattutto su aree in pendenza dove sono frequenti le piogge intense.

Programma di Irrigazione

I SunPatiens sono piante vigorose con radici forti. Mantenere perciò un’umidità adeguata del terreno durante le prime 2 settimane dopo il trapianto; ciò è fondamentale per il rapido attecchimento ed evitare lo stress da trapianto. L’irrigazione a goccia è molto raccomandata per fornire irrigazioni più frequenti (anche 2-3 volte al giorno nelle fasi iniziali) e per una crescita più efficiente dopo che la pianta si è stabilizzata. Quando le SunPatiens hanno approfondito le radici nel terreno, sono molto tolleranti all’appassimento e si riprendono prontamente anche da grossi stress idrici, senza la perdita di fiori o gemme se i tempi della successiva irrigazione si rivelano adeguati.

La pacciamatura favorisce la ritenzione idrica e impedisce che le malerbe si stabilizzino. Simile ad altri piante da aiuola, i SunPatiens sono sensibili al terreno compattato dal camminamento continuo degli operatori. Una pacciamatura leggera può aiutare a mantenere l’aerazione del terreno se i lavoratori devono accedere ai letti per la manutenzione periodica. Quando si applica il pacciame, assicurarsi di lasciare qualche centimetro di spazio libero attorno alla base della pianta per prevenire la putrefazione dello stelo.

ESPOSIZIONE ALLA LUCE

Come suggerisce il nome, SunPatiens offre prestazioni ottimali in condizioni di elevata luminosità e pieno sole. Ma è capace di grandi fioriture anche in ambienti ombreggiati, fornendo una forte flessibilità nel layout della progettazione. La luce filtrata (65% e più) o l’esposizione solare limitata (4 ore di luce diretta) non riducono la capacità di fioritura di SunPatiens nel paesaggio. Nelle posizioni di ombra piena inoltre è in grado di donare una fioritura, seppur ridotta ma superiore a molte specie ombrivaghe, donando punti di colore attraenti negli angoli più riparati.

Spaziatura

Data la loro crescita vigorosa, SunPatiens copre più terreno per singola pianta consentendo una densità di piantagione più rada. Sono necessarie meno piante per coprire la stessa area rispetto alle piante da aiuola tradizionali con notevoli risparmi nei costi delle piante e della manodopera. La distanza tra le piante dipende dalle dimensioni del vaso che le ospita, dal tempo desiderato per la copertura del terreno e dalla scelta varietale (SunPatiens Compact – 13 colori – più rotonda e bassa o SunPatiens Vigorosa – 7 colori – più alta e solo per aiuole e paesaggio).

Guida per la progettazione delle aiuole:

SunPatiens Flowering Period H. pianta Larghezza P. Distanza
Compact Maggio-ottobre 40 (sole)-60 cm 30(sole)- 40 cm 25-35 cm
Vigorosa Maggio-ottobre 60 (sole)- 100 (omb.) 40(sole)-50 cm 35-50 cm
DENSITA’ 30×30 cm 35×35 cm 40×40 cm 45×45 cm 50×50 cm
Piante / mq. 11 8 6.25 5 4
Piante / 100 m. 1.100 800 625 500 400

Queste sono indicazioni di massima. Sul sito web www.sunpatiens.eu sarà presto disponibile uno strumento di calcolo della spaziatura delle piante per aiutare a determinare i requisiti dell’impianto di SunPatiens.

Per un più sicuro e rapido attecchimento è preferibile che la giovane pianta da trapiantare non superi i 15-20 cm. di altezza.